MedicinaTradizionaleCinese, naturopatia, salute e benessere

ad ogni organo il suo orario

Si verificano disturbi
 in un orario particolare della tua giornata?
Prendi nota:
 ci può essere un legame con un determinato organo!

Il Ciclo Circadiano

Il nostro corpo è attraversato da 12 meridiani principali: 12 canali energetici con punti specifici sui quali si pratica l’agopuntura, moxibustione, stimolazione manuale/shiatsu.

Ai 12 meridiani corrispondono gli organi (Polmone, Milza, Cuore, Rene, Ministro del Cuore o Pericardio, Fegato) e visceri (Intestino Crasso, Stomaco, Intestino Tenue, Vescica, Triplice Riscaldatore, Vescicola Biliare o Cistifellea).

Ogni organo e viscere ha un preciso orario di massima attività e minima (Legge del mezzogiorno e mezzanotte:al picco massimo di energia di un organo corrisponde anche il picco minimo (di energia) dell’organo esattamente opposto come organo circadiano).

  • Polmone 3:00-5:00 _ Vescica
  • Intestino Crasso 5:00-7:00 _ Rene
  • Stomaco 7:00-9:00 _ Pericardio
  • Milza 9:00-11:00 _ Triplice riscaldatore
  • Cuore 11:00-13:00 _ Vescicola Biliare
  • Intestino Tenue 13:00-15:00 _ Fegato
  • Vescica 15:00-17:00 _ Polmone
  • Rene 17:00-19:00 _ Intestino Crasso
  • Ministro del Cuore (Pericardio) 19:00-21:00 _ Stomaco
  • Triplice Riscaldatore 21:00-23:00 _ Milza
  • Vescicola Biliare 23:00-1:00 _ Cuore
  • Fegato: 1:00-3:00 _ Intestino Tenue

ti svegli tra le 3 e le 5 del mattino? E’ l’orario di massima energia di Polmone e potrebbe esserci uno squilibrio energetico relativo ai polmoni (energia dell’accettazione che conserva ciò che serve è lascia andare ciò di cui non abbiamo più bisogno), o uno squilibrio energetico di Vescica in quanto corrisponde al momento di minima energia.
ti alziamo per fare pipì? Rinforza la tua energia correlata a reni e vescica urinaria,
sede della tua volontà, del tuo io!

fitoterapia, fitoterapia -camomilla, malattie, medicina naturale, naturopatia, Senza Categoria, vie respiratorie

tosse e infiammazione delle alte vie respiratorie

Tosse e infiammazione delle alte vie respiratorie sono i disturbi più diffusi, soprattutto per i piccoli 0_6 anni. Ma anche noi grandi ci troviamo a far i conti con questo fastidioso problemino.

Si, nulla di grave. Spesso sono i virus i principali responsabili, che sono dei filamenti di DNA e RNA i quali hanno bisogno , per riprodursi, delle nostre cellule. Dunque, la maggior parte dei virus non ha alcun interesse a farci fuori, perché sarebbe una brutta cosa anche per lui!

Prendiamoci 5/7 giorni per dare al nostro sistema immunitario il tempo di produrre anticorpi e dunque di guarire spontaneamente.

Poi prepariamo in casa della Soluzione Fisiologica ( bollire 100 ml di acqua con 8 gr di sale = stesso sapore delle lacrime) e usiamola per fare una bella pulizia del naso magari con la LOTA.

Umidifichiamo l’ambiente (sempre un paradosso per noi emiliani) e BEVIAMO MOLTA ACQUA A TEMPERATURA AMBIENTE.

Per calmare la tosse, usiamo il miele come facevano le nostre nonne, un buon miele biologico di eucalipto magari. A tal proposito, per i più scientifici, ecco uno studio del 2007_PubMed dove viene messo a confronto il destrometorfano (il sedativo più usato per la tosse) e il miele!

Ma eccovi una buona ricetta per farvi una TISANA CALMANTE: 1 cucchiaio di fiori di Camomilla e la buccia di un limone intero non trattato in 250 ml di acqua fredda, farlo bollire per 5 minuti, lasciare intiepidire e aggiungere infine un cucchiaino di miele.

Per la tosse secca, come calmante, fate anche un decotto di 5 fichi secchi fatti bollire in 1 litro d’acqua per 7/8 minuti. Bevetelo tiepido perché il calore seda la tosse. Questo decotto fluidifica bene il catarro se si aggiunge il miele.

Attenzione però sempre ad una cosa: il sistema immunitario non si abbassa per caso.. dunque chiedetevi cosa è successo a casa, a scuola, in ufficio, con la morosa,.. E una volta trovata la risposta, datevi il tempo di fare pace con ciò che è successo.

grazie di cuore care amiche api!
prendiamoci cura di loro piantando fiori succulenti sui nostri davanzali!

meditazione, naturopatia, pensieri, salute e benessere, Senza Categoria

che bello avere le mani

Mi capita che quando non sono in forma al 100% abbia una consapevolezza più nitida delle parti del mio corpo che invece funzionano! Da mercoledì ho un gran raffreddore e credo qualche linea di febbre: mi sto curando con acqua calda, tisane, pediluvi, tanta frutta e verdura, propoli ed echinacea, magnesio cloruro. Ahh, dimenticavo la cura migliore e stato riordinare la casa ieri pomeriggio: togliere il più possibile l’inutilizzato!

Questa consapevolezza mi ha fatto scrivere tra i miei 10 grazie quotidiani (la conoscete questa cosa meravigliosa?) GRAZIE PER LE MIE MANI!

GRAZIE per la mia mano DESTRA: il Sole, il potere, la mano che dona e proietta energia e conoscenza. L’azione. Connessa con il corpo fisico e la mente. Espressione del linguaggio e del Qi interiore,  concerne la volontà, la determinazione, la conquista.

GRAZIE per il mio Pollice destro: la giustizia, il comandante. Per l’Indice destro: la mia unicità, ricezione, creatività, bellezza interiore. Per il Medio destro: grazie a lui trovo la mia coerenza. Per l’Anulare destro: l’ascolto interiore, la fede nel mio sentire. Ed infine grazie per il Mignolo destro: l’ espressione della fede in me stessa.

GRAZIE alla mia mano SINISTRA: la Luna, passiva e trascendentale. La sinistra riceve e sa ascoltare per portare guarigione. Essa è legata al cuore e il suo tocco sarà leggero e amorevole.

GRAZIE dunque più precisamente per il Pollice Sinistro: la mia Antenna energetica. Per il mio indice Indice Sinistro che mi riconnette con il mio “IO SONO”, per il mio Medio Sinistro: la mia Gioia e semplicità. Per il mio Anulare Sinistro: che sostiene l’espressione dei miei sentimenti e per il mio Mignolo Sinistro: il mio intuito, il famoso sesto senso.

Una nota per i miei cari clienti: avete prestato attenzione alla posizione finale delle mie mani?

Ogni dito ha anche una corrispondenza con i 5 elementi: fuoco, aria, etere, terra, acqua.

POLLICE: elemento fuoco —> passione. Il trasformatore, colui che dà forza e potere: attiva, controlla e potenzia gli altri elementi. Il fuoco è anche il purificatore. Nel corpo umano corrisponde al fuoco digestivo, alla temperatura corporea, al sonno e alla sete.

INDICE: elemento aria —> pensiero. Il respiro, l’espansione e la contrazione. Se ci sentiamo di buon umore il nostro elemento aria è ben bilanciato.

MEDIO: elemento etere —> spirito. E’ lo spazio ed è responsabile delle esperienze mistiche. Il grande luminoso che comprende gli altri 4 elementi. Lo riconosciamo nel nostro corpo come senso di attrazione e repulsione.

ANULARE: elemento terra —> fisico. Tutto ciò che è solido. Corrisponde ai tessuti: i capelli, la pelle, la carne e le ossa.

MIGNOLO: elemento acqua —> emozione. Sono i liquidi. Sangue, saliva, mucose e tutti gli altri liquidi.

Dunque, questo mio raffreddore, non vuol forse dirmi che: è utile che io mi riconnetta con il mio “Io Sono”, che dia spazio alla mia creatività confidando nella mia bellezza interiore ed unicità.

Occorre dunque calmare i pensieri e ritrovare il buon umore.

COME?

FacendoPausa: TIMEOFF

IMG_20190503_131314_resized_20190503_011323947

buona alimentazione, salute e benessere, Senza Categoria

Biscottoni ai fiocchi di avena_farro_noci

Ho una passione esagerata per i biscotti (purtroppo).. ma preferisco quelli “fatti in casa” come questi biscotti vegani ai fiocchi d’avena, mangiati a colazione dalla mia amica Stefania, che ha un ristorantino vegano a Modena, in pienissimo centro storico.

Sono semplici da preparare e contengono ingredienti sani e poco raffinati.

INGREDIENTI per circa 18 BISCOTTONI

80 ml di latte di avena

80 ml di olio di girasole

100 g di zucchero di canna o sciroppo d’agave

140 g di fiocchi d’avena

160 g di farina di farro

1 cucchiaino di lievito per dolci

uvetta e noci a piacere

PROCEDIMENTO

Unite in una ciotola lo zucchero/sciroppo d’agave e il latte di avena e girate con una frusta.

Poi versate l’olio e continuate a girare finché lo zucchero non si scioglie.

In un’altra ciotola unite la farina, i fiocchi d’avena e il lievito e amalgamate.

Unite gli ingredienti secchi a quelli liquidi girando con una spatola.

Se aggiungete le noci, tostandole un pochino diventeranno più gustose.

Quando gli ingredienti si saranno amalgamati formate delle palline aiutandovi con un cucchiaio.

Disponete le palline su una placca rivestita con carta forno e cuocete a 170° per 25 minuti in forno statico.

Quando la superficie dei biscotti sarà ben dorata potete estrarli dal forno.

Lasciateli raffreddare per bene prima di rimuoverli dalla placca poiché potrebbero rompersi.

Gustali con un buon te verde al gelsomino!

neonbrand-335257

eventi a modena, fiori di bach, medicina naturale, naturopatia, salute e benessere, Senza Categoria

Incontro “Floreale”: confini e limiti, rimedi utili per ristabilirli

Cosa sono i confini fisici e cosa sono i confini emotivi?

Come riconoscerli e capire se sono sani o indifesi?

Avere dei confini significa avere la capacità di proteggersi e mantenere sano i proprio spazio sacro, vitale e d’azione.

Non sapere di averli significa lasciarsi invadere e influenzarsi da chiunque, soprattutto dalle persone più vicine e legate a noi.

Il genere di confine che stabiliamo con noi stessi e con gli altri è sinonimo di quale tipo di identità abbiamo.

Impareremo quali rimedi floreali possono aiutarci a ristabilire e definire i nostri confini e goderci così il nostro campo d’azione e di vita.

20 GENNAIO 2016 alle ore 20,30

INCONTRO con SILVIA MALAGOLI, floriterapeuta

presso #bein – studio di naturopatia di Alice Ansaloni

medicina alternativa, medicina naturale, naturale, naturopatia, salute e benessere, Senza Categoria

#bein: i professionisti del benessere

ALICE Ansaloni

naturopata, con formazione in tecniche di massaggio e Mediatore Familiare con le Costellazioni Familiari. Mamma di 5 figli (16 mesi-16 anni).

CHIARA Rattighieri

mamma di tre bimbe. Mezza giornata lavora come impiegata, l’altra metà “lavora” come mamma creativa.

ANNA Bononcini

naturopata, gestisce a Vignola l’erboristeria “Rosa Canina”. Appassionata di erbe e fiori spontanei del nostro territorio, li utilizza sia a scopo fitoterapico che culinario. Due passioni: le erbe e la cucina.

SILVIA Malagoli

floriterapeuta, ricercatrice indipendente.

FRANCA Scalabrini

farmacista, tecnico faunistico, radioestesista. Passioni e professioni orientate ad approfondire il “significato della malattia”.

MONICA Maddiona

moon Mother certificata da Miranda Gray. Appassionata di simbolismo, mitologia e psicologia junghiana, nel 2013 riceve il passaggio di alcune “segnature” tradizionali delle nostre zone.

LORENZA Marchetti

naturopata e insegnante Yoga. Vive sulle colline di Reggio Emilia in un Borgo Matildico. Per anni ha vagato in tutti i centri yoga sin al fatidico incontro con lo yoga di Tkrishnamacharya e suo figlio TKV Desikachare.

PAOLA Di Casoli

naturopata, Portatrice del Mantra Madre, appassionata di MTC e Psicosomatica, attenta all’uso delle parole, sempre curiosa e in formazione eclettica.

ANTONIO Zuffi

addestratore ed Educatore cinofilo professionista, Istruttore faunistico, Giudice ENCI, Cacciatore di selezione e Recuperatore con cane da traccia. Grande passione: la cucina.

ELISA Munari

master Angel Life Coach certificata da Isabell von Fallois, Colour Coach, Operatore olistico trainer, Reiki 3°liv.- metodo Usui, ma soprattutto ama ascoltare e dare con un grande cuore.

eventi a modena, home, medicina naturale, naturopatia, salute e benessere, Senza Categoria

#serateperstarebene

“Con il flusso delle nostre emozioni, percepite dentro di noi come sensazione di essere vivi, siamo uniti alle emozioni degli altri, alla terra e al cosmo, e questo è un diritto di nascita”.
Eva Reich

mercoledi16 novembre alle 20,45

meditando con i Fiori di Bach

Dedicati del tempo per calmare i pensieri, sentire il respiro che sostiene le paure e scioglie le preoccupazioni. Gustati la leggerezza. Lascia andare quello che non serve, guardati attraverso una nuova prospettiva e starai bene!

Per chi lo desidera dalle 19,15

AperiCenaBio

a cura di “Naturalmente da Barbara”

vellutata di zucca, farro con verdure e pollo, polpettine miglio e verdure, nidi di verza al curry, tortine di ricotta/pere/gorgonzola, tortine taleggio/zucca, polentine fritte, mousse al caffe’, biscotti assortiti, cheese cake vegan, bibite, vino, acqua e tisane

mercoledì 7 dicembre alle 20,45 

Candele, importante presenza..

.. non solo per le feste

buona alimentazione

giallo limone.. nuova energia!

iniziano a fiorire le piante di limone.. odoro il loro profumo! così come è invogliante il succo fresco e aspro di questi frutti meravigliosi. Il limone è un dono incredibile, ricco e generoso con le sue mille virtù, utilizzate da ormai millenni (gli egizi apprezzavano e lo utilizzavano come eccitante e afrodisiaco e come rimedio per coliche e febbre).

troverete sul web l’elenco di tutte le proprietà, mille ricette, dalla cura della pelle a intrugli per dimagrire… ad alcuni di voi piaceranno, altri si perderanno nelle mille info e lasceranno perdere, altri ancora proveranno.

per chi vuole provare consiglio la cosa più semplice che ci sia:

OCCORRENTE: limoni non trattati e acqua calda

al risveglio

1°giorno: spremere 1 limone, aggiungere acqua tiepida (fatela scaldare sul fuoco, non bevete mai l’acqua tiepida dal rubinetto!)

giorni successivi: aumentare di 1 limone ogni giorno fino a 7/9 limoni poi ritornare gradatamente ad 1 limone e continuare con 1 solo per alcuni giorni.

fatelo ora, inizio della primavera, per disintossicare il fegato reduce da un inverno carico di cibi pesanti, o come antibatterico intestinale e come antinfiammatorio oste/articolare.

alcune avvertenze: se si soffre di gastrite si può sostituire questa pratica con una bella e buona tisana.. magari di malva! .. per proteggere lo smalto dei denti dopo aver assunto la bevanda risciacquare la bocca con semplice acqua naturale a temperatura ambiente e fare colazione dopo circa 10/15 minuti.

… se poi ci prendete gusto potete prenderla come abitudine: 1 limone al mattino toglie stanchezza e vi dà tanta energia!

.. mentre seguite la cura del limone vi consiglio di evitare di bere caffè (vedrete che non ne sentirete nemmeno il bisogno!
limone succo

domande e.. risposte, febbre, io mamma, naturopatia, pensieri

io mamma.. percorso olistico

nel mio diario non poteva mancare … questo è il bel percorso che si propone alle mamme in attesa. un percorso diverso dal solito (nel dire diverso non voglio assolutamente intendere migliore!), che si può benissimo affiancare agli altri. E’ il percorso che ho vissuto su di me con la mia ultima gravidanza, dove la tappa finale del percorso è stato il parto, momento straordinario al quale penso spesso. ci penso quando mi trovo in difficoltà, quando sono stanca e il mio ottimismo vacilla. Come ieri notte, il mio piccolo aveva un febbrONE impegnativo –  e per una mamma non è facile vedere il proprio bimbo stare male- allora tra una pezza fresca sulle caviglie, un cambio dell’impacco di argilla, un sale di schussler (VI RICORDO: n.4 se la febbre non supera i 39°, n.6 se si va oltre i 39°) ogni mezz’ora, mi è stato utilissimo ripensare e rivivere sia i momenti più emozionanti della gravidanza, sia il momento del parto sia i primi giorni vissuti insieme, sempre vicini (non se qualcuna di voi ricorda l’odore del proprio bimbo nei primissimi giorni di vita?!!.. bè fateci caso, riportate la vostra attenzione a quel momento e riempitevi le narici di quell’elisir magico.. ha un poter enorme!)… e credetemi tutto è andato molto meglio!!

se avete bisogno di chiarimenti su come affrontare la febbre anche dei più piccoli, contattami!

se se in dolce attesa e vorresti provare il percorso IO MaMMa… contattami!

se hai semplicemente voglia di farti un’idea su cosa sia questo meraviglioso mondo ma altrettanto delicato del “naturale” , dell’olistico, ti aspetto tra queste pagine.. sperando di esserti ogni volta un po’ più utile!!!

olistico (da wikipedia): Si definisce olistico un approccio integrativo alla medicina che intende affrontare in modo globale uno o più determinanti di salute secondo quello che ormai viene definito asse PNEI (psico-neuro-endocrino-immunitario). Tale approccio non considera superficialmente il singolo sintomo o segno come segnale da sopprimere ad ogni costo, ma legge questi avvertimenti come segnali del corpo nel tentativo di ripristinare un equilibrio andato perso. In questo senso si cerca di controllare tali sintomi/segni senza sopprimerli, regolando l’asse immunitario, biochimico e citochimico nel perseguimento della restitutio ad integrum completa: fisica e psichica. Il modello olistico di essere umano si sviluppa come sintesi di antiche tradizioni mediche e scienze moderne. La salute globale non è vista come semplice assenza di malattia, ma un benessere globale di corpo, mente, società e ambiente e anche come un’evoluzione psicofisica