pensieri, Senza Categoria

dentro l’uovo di pasqua c’era…

Mentre mi chiedo come farò a smaltire tutta la cioccolata delle uova rotte dai bimbi, penso che la “sorpresa” più bella, quest’anno, sia stata: il mare! Giocare sulla sabbia ancora piena di stecchi e conchiglie, scoprire tronchi sbiancati dal mare come fossili di antichissimi dinosauri e semplicemente non avere fretta e nulla da fare.

Non so se conoscete Silvano Agosti… io ammetto di averlo scoperto ieri e anche questo è un dono che ho apprezzato molto. Vi consiglio di ascoltare alcune sue interviste o i suoi film “clandestini”.

Sull’amore, sull’essere uomo, sul rispetto, sul vivere sull’asse della vita e non sull’asse dell’esistenza.

In una sua poesia scrive: … non pedinatevi, precedete il vostro cammino.

E così non avendovi fatto gli auguri di Pasqua, vi auguro ora di scoprire la preziosità dell’esserci e godere della semplicità.